venerdì, febbraio 08, 2008

Baustelle, e così sia


Finalmente c'è del nuovo e del bello nella musica italiana, i Baustelle
Comprate AMEN, ruubatelo, tendete l'orecchio, ascoltatelo a volume alto, poi riascoltatelo.
Riflettendoci, non è impossibile resistere al mercato....
Grazie a Vitto che mi ha messo la pulce dell'interesse per loro. Certo, ormai li si vede ovunque e questo disco ha avuto un lancio incredibile, ma cazzo fatemi dire che c'è una bella differenza tra lanciare qualcosa di geniale come Amen e farlo con tutta quella merda che c'è in giro. No?
Ho parlato così bene, che me lo dico da solo: AMEN!
Vice/Manu

5 commenti:

Ghedo ha detto...

Seguo i Baustelle sin dai tempi di 'Sussidiario illustrato della giovinezza' e sono veramente notevoli. Peccato per il lancio che hanno subito, e stanno subendo, sin da 'La Malavita'; in ogni caso la musica, e ancor più i testi, sono quanto di più lontano ci sia dalla triste canzone melodica italiana. Consigliatissimi!!!!!

Vice/Manu ha detto...

E' verissimo Ghedo!
Non riesco più a staccarli dalle orecchie e dalla testa..

"..la logica spietata del profitto o chissà cosa ci fa figli dell’Impero Culturale Occidentale. Meno male che qualcuno o che qualcosa ci punisce. Arriva un investigatore. Ci deduce l’anima. La nostra cognizione del dolore illumina!"

vittorio ha detto...

Ghedo, mo fat dar in tal cul!
Prima erano dei pallosi del cazzo. Con la malavita hanno registrato almeno tre canzoni KILLER. Ora hanno fatto un album più omogeneo molto concentrato sui testi no-global (dei quali si potrebbe tranquillamente fare a meno) ma probabilmente con meno guizzi di talento. Comunque quello che mi esalta, oltre a Rachele Bastreghi, è la capacità di attingere a tutta la migliore tradizione musicale italiana.

Ghedo ha detto...

Vittorio, ma sei Vitto?
Cmq, erano dei pallosi del cazzo proprio perchè erano meno commerciali di ora ma no per questo meno interessanti. Se ti vai a ripercorrere per benino l'intera storia discografica, ti accorgerai che ogni vecchio album ha qualcosa di buono, anzi più che buono. Se poi mi vienia dire che attingono dalla canzone italiana, allora.....lasen perdar!!

Tiziana ha detto...

li invitiamo al FBF???!!!